Comune di Masainas

Provincia del Sud Sardegna
  • Seguici su:
 Inserito il 25 Ottobre 2017  

Richieste occupazioni suolo pubblico comunale

COSAP (Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche) - 2017

 

Delibera di consiglio Comunale n. 6 del 26/02/2012

 

CHE COS’È:

È il canone per l’occupazione, nel territorio comunale, anche temporanea, di spazi in superficie, sovrastanti o sottostanti al suolo pubblico, oppure aree private soggette a servitù di pubblico passaggio.

 

Le occupazioni di spazi ed aree pubbliche si distinguono in:

 

Permanenti: occupazioni di carattere stabile, effettuate a seguito del rilascio di un atto di concessione, aventi, comunque, durata non inferiore all’anno e, comunque, non superiore a 29 anni, comportino o meno l’esistenza di manufatti o impianti;

 

Temporanee: le occupazioni di durata inferiore all’anno.

 

 

TIPOLOGIE DI OCCUPAZIONE:

 

Al fine di procedere a disciplinare il procedimento amministrativo inerente l’intera tematica in oggetto, si è effettuata ricognizione delle tipologie di occupazione del suolo pubblico possibili sintetizzabili come segue:

OCCUPAZIONI PERMANENTI: oltre alle tipologie di occupazione di spazi ed aree pubbliche che sono elencate nell’allegato 2 della deliberazione C.C.n. 6 del 26 febbraio 2002 di approvazione del regolamento COSAP; vengono considerati occupazione permanente anche:

- i passi carrabili ed accessi carrabili (non si tratta di vera e propria occupazione ma è equiparata alle occupazioni permanenti) le cui concessioni, previa apposita richiesta, sono rilasciate dal Responsabile del servizio di vigilanza e devono essere contrassegnate da apposito regolamentare cartello;

- occupazioni del sottosuolo e del soprassuolo in genere: tende degli esercizi pubblici e commerciali- cartelloni pubblicitari ed altri mezzi pubblicitari;

- occupazioni di aree destinate a parcheggio dei residenti ed aree concesse in gestione a terzi;

- occupazioni in aree di mercato attrezzate stabili;

- occupazioni con impianti per la distribuzione dei carburanti;

 

OCCUPAZIONI TEMPORANEE: le tipologie di occupazione di spazi ed aree pubbliche sono elencate nell’allegato 2 della deliberazione C.C.n. 6 del 26 febbraio 2002 di approvazione del regolamento COSAP;

Sono considerati a titolo esemplificativo occupazioni temporanee:

  1. Occupazioni del sottosuolo e del soprassuolo in genere: attività che danno luogo ad occupazioni, manutenzione posa di cavi e condutture ecc;
  2. Occupazioni nei mercati settimanali;
  3. Spettacoli viaggianti e commercio in forma itinerante;
  4. Occupazioni con impalcature e cantieri per l’esercizio dell’attività edilizia;

 

 

 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

 

Il soggetto interessato ad effettuare l’occupazione temporanea, deve presentare apposita domanda in bollo entro i 30 giorni prima dell’inizio dell’occupazione presso l’Ufficio Tributi oppure trasmetterla per posta elettronica certificata o qualsiasi latro mezzo di comunicazione telematica con caratteristiche di sicurezza e certificazione della trasmissione che rendono le comunicazioni opponibili a terzi, oppure mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento; per quanto riguarda le autorizzazioni permanenti, la richiesta per le concessioni va presentata entro 30 giorni dall’inizio dell’occupazione al protocollo del Comune;

 

ELEMENTI DELLA DOMANDA

            La domanda di concessione deve contenere, a pena di improcedibilità:

  1. Per le persone fisiche: le generalità del richiedente l’occupazione, la residenza o il domicilio legale, il codice fiscale e, se presenti la partita IVA, l’eventuale recapito telefonico, l’indirizzo di posta elettronica certificata o di qualsiasi altro mezzo di comunicazione telematica con caratteristiche di sicurezza e certificazione della trasmissione che rendono le comunicazioni opponibili a terzi e l’indirizzo e-mail;
  2. Per le persone giuridiche o i soggetti comunque diversi dalle persone fisiche: la denominazione o ragione sociale, la sede legale, il codice fiscale e la partita IVA, le generalità complete del rappresentante che sottoscrive la domanda, l’eventuale recapito telefonico, numero di fax ed indirizzo e-mail;
  3.  Il luogo dell’occupazione;
  4. la misura dell’occupazione;
  5. la durata dell’occupazione
  6. le modalità e tipologia di occupazione
  7. l’impegno del richiedente a sottostare a tutti gli obblighi e alle disposizioni contenute nel Regolamento per l’applicazione del Canone per l’Occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP) e nell’atto di concessione nonché ad eventuali cauzioni che si ritenesse opportuno richiedere per la specifica occupazione.

Nei casi previsti, il richiedente de corredare la richiesta/domanda con marca da bollo da € 16,00.

 

ISTRUTTORIA

L’ufficio tributi, per quanto di rispettiva competenza, ricevuta la domanda di occupazione, attiva la se istruttoria per verificare la regolarità e completezza della domanda.

Lo stesso, qualora l’esito dell’istruttoria sia positivo, provvede ad inoltrare la domanda agli uffici comunali competenti per acquisire gli eventuali pareri tecnici, che si rendano opportuni o che siano prescritti da norme o regolamenti. Il rilascio dei pareri deve avvenire entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta.

Se l’esito dell’istruttoria è negativo, il responsabile del procedimento, chiede all’interessato, mediante posta elettronica certificata o qualsiasi altro mezzo di comunicazione telematica con caratteristiche di sicurezza e certificazione della trasmissione che rendono le comunicazioni opponibili a terzi o lettera raccomandata con avviso di ricevimento, di fornire la documentazione o gli elementi mancanti. Nella comunicazione sarà precisato che l’integrazione della domanda dovrà essere effettuata entro e non oltre 30 giorni dal ricevimento della richiesta e che, in caso contrario, l’istanza sarà archiviata.

 

La richiesta di acquisizione di pareri tecnici, e di integrazione o di regolarizzazione della domanda, sospende il decorso del termine entro il quale de ve concludersi il procedimento amministrativo. Il

Mancato riscontro alla richiesta dei pareri tecnici comporterà l’acquisizione del silenzio assenso come previsto dalla normativa vigente. E’ sufficiente anche un solo parere negativo rilasciato dai competenti uffici, affinché l’Ufficio Tributi, comunichi il rigetto della domanda di occupazione corredata da apposita motivazione che abbia recepito i pareri acquisiti.

Lo scadere del termine per l’integrazione o la regolarizzazione della domanda ad opera dell’interessato non determina assenso all’occupazione.

 

DETERMINAZIONE DEL CANONE:

La misura complessiva del canone per le occupazioni permanenti e temporanee è determinata come segue:

 

OCCUPAZIONI PERMANENTI

Il canone base (eventualmente ridotto in caso di specifiche agevolazioni previste dal regolamento) va moltiplicato per il coefficiente di valutazione economica di cui alla tabella dell’art. 24 del regolamento. l’importo così ottenuto va ulteriormente moltiplicato per il numero dei metri quadri e dei metri lineari.

Per le occupazioni permanenti o scadenti in corso d’anno, la misura del canone per singola frazione è: quella annuale.

 

OCCUPAZIONI TEMPORANEE

Il canone base previsto a ore o fasce orarie (eventualmente ridotto in caso di specifiche agevolazioni previste dal regolamento) va moltiplicato per il coefficiente di valutazione economica di cui alla tabella dell’art. 24 del regolamento. l’importo così ottenuto va ulteriormente moltiplicato per il numero dei metri quadri e dei metri lineari.

 

 

MODALITÀ E TERMINI PER IL PAGAMENTO DEL CANONE

La misura complessiva del canone per le occupazioni permanenti e temporanee è determinata come segue:

  1. Per le occupazioni permanenti, il pagamento del canone va effettuato, alla data stabilita nel foglio di determinazione del canone allegato all’atto di concessione. Per le annualità successive a quella del rilascio della concessione, il pagamento del canone va effettuato entro il 31 gennaio di ciascun anno, mediante:
  • Versamento su conto corrente postale n. 12288098 intestato al Comune di Masainas Servizio Tesoreria;
  • Direttamente presso la Tesoreria Comunale Banco di Sardegna Spa- IBAN IT62K0101585951000000015040;
  1. Per le occupazioni temporanee, il pagamento del canone va effettuato, con le stesse modalità di cui al comma 1, al momento del rilascio dell’atto di concessione o dalla data stabilita nello stesso provvedimento.

 

 

Per ulteriori informazioni relativamente all’applicazione del tributo è possibile consultare il regolamento.

 

Per informazioni:

Comune di Masainas - Servizio Tributi (COSAP)

Responsabile: Dott. Daniele Roccu

Referente: Sig.ra Franca Melis

Sede: Via Municipio 25

Telefono: 07819611208

Fax: 07819611222

Email: ragioneria.tributi@comune.masainas.ci.it

 

Orario di apertura:

dal lunedì al venerdì 10.00 - 12.00

mercoledì anche il pomeriggio 16.00 - 18.00

 

Allegati (2)